“Non cerchiamo semplici partecipanti, ma veri compagni di viaggio, coinvolti in un’esperienza destinata a scolpire il cuore di ognuno di noi.”

È questo il motto 2024 degli organizzatori de “In marcia CON il Tagliamento”, che si terrà dal 25 al 28 aprile per la sua ultima edizione.

Di cosa si tratta: un percorso di 190 km in 4 giorni, dal Passo della Mauria al Faro di Bibione, con frazioni di 40/50 km, un’immersione completa nel selvaggio cuore del Friuli, tra sentieri e piste forestali che seguono il corso del fiume.

Il percorso sarà molto suggestivo, attraverso il Friuli più inedito, su sentieri e piste forestali che costeggiano questo grande fiume, così importante sia per il Friuli che per la “nostra” Bibione, definito “il re dei fiumi alpini”.

Non si tratta quindi di una semplice corsa, ma di un’esperienza emotiva e coinvolgente alla scoperta anche di noi stessi. Lo scopo è quello di conoscere e far conoscere il Tagliamento, la natura e i suoi ecosistemi, la storia di questo fiume, nonché di sensibilizzare sull’impatto ambientale delle opere che lo potrebbero interessare.

Ecco le 4 tappe:

  • 25 aprile / Corso del Tagliamento: dal Passo della Mauria a Villa Santina, per un totale di 45 km con partenza alle ore 9:00 dal Passo della Mauria.
  • 26 aprile / da Villa Santina a San Tomaso di Majano, per un totale di 50 km con partenza dal Palazzetto dello Sport di Villa Santina alle ore 6:00.
  • 27 aprile / da San Tomaso a San Paolo di Morsano al Tagliamento, per un totale di 58 km con partenza alle ore 8:00 dall’Hospitale di San Tomaso di Majano.
  • 28 aprile / Lignano Dune Sabbia: da San Paolo a Bibione (Faro), per un totale di 40 km con partenza da San Paolo di Morsano al Tagliamento alle ore 8:30.

E queste sono le 3 opzioni:

  • Correre una o più tappe della marcia (circa 40/60 km) ad andatura non molto sostenuta (in ogni caso, è richiesto un buon allenamento per affrontare i tratti più impegnativi del percorso)
  • Gita naturalistica con guida specializzata, per ammirare la flora e la fauna del Tagliamento e conoscere la storia del fiume
  • In bici o e-bike; si consiglia l’utilizzo di mountain bike o gravel perché il percorso è off-road e prevede anche tratti tecnici.

Durante la marcia sono previsti punti acqua lungo il percorso, uno per ogni tappa, il trasporto delle sacche dalla partenza all’arrivo, servizio docce, cena e lo spazio per dormire presso strutture.

È prevista una quota di iscrizione ed i posti sono limitati. Per tutte le informazioni, le tracce GPX e le iscrizioni:

Camminare lungo il Tagliamento non è solo un’esperienza fisica, ma anche mentale e spirituale. È un viaggio per scoprire noi stessi e la nostra terra, per conoscere la storia del fiume e la sua importanza nella nostra vita.