Bibione 2020: novità e aggiornamenti

Cosa si può fare a Bibione ai tempi del Covid-19? Ecco come la città si sta preparando per una stagione estiva in completa sicurezza.

Le temperature si alzano, le giornate si allungano, si trascorre più tempo all’aria aperta e anche la voglia di vacanze inizia a farsi sentire. Quest’estate sarà un po’ diversa rispetto alle precedenti: a causa del Coronavirus dovremo adattarci a nuove regole, acquisire abitudini diverse, prestare un po’ più di attenzione all’igiene, ma nulla ci vieta di trascorrere delle belle vacanze in compagnia della famiglia o degli amici.

La città di Bibione, i suoi hotel e i suoi stabilimenti balneari si stanno attrezzando per permettere a residenti e turisti di trascorrere un’estate serena e indimenticabile, anche in questo periodo particolare, e nel rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie vigenti.

Se vi chiedete: potrò cenare al ristorante? E fare il bagno in mare? Cosa si dovrà fare per entrare in spiaggia? E i bambini potranno andare a giocare al parco? continuate a leggere l’articolo per scoprire cosa si può fare a Bibione questa estate 2020.

Quando apre la spiaggia di Bibione?

Le spiagge di Bibione sono tra le più estese di tutto il litorale adriatico. Si potrà, quindi, usufruire di uno spazio attorno al proprio ombrellone di almeno 16 m2, che garantirà il corretto distanziamento sociale e l’ampiezza necessaria per potersi muovere in totale libertà. La spiaggia sarà accessibile già dal 30 maggio, con solo fine elioterapico. Dal 6 giugno, verrà attivato il servizio di salvataggio. Riaprirà dal 30 maggio anche la spiaggia di Pluto, attrezzata per ospitare i nostri amici a quattro zampe: sarà possibile prenotare l’ombrellone direttamente dal sito web, richiedendo servizi aggiuntivi nel caso in cui il cane abbia bisogno di particolari cure.

La spiaggia libera è aperta?

La spiaggia libera rimane ancora chiusa, in attesa di nuove disposizioni dal Comune di San Michele al Tagliamento-Bibione per poterla riaprire in completa sicurezza.

Cosa si dovrà fare per entrare in spiaggia?

L’accesso alla spiaggia non sarà poi così diverso rispetto agli anni passati. Alcuni stabilimenti balneari potrebbero richiedere una prenotazione preventiva, per regolare e limitare i flussi di bagnanti. È consigliato, quindi, di informarsi prima di recarsi in spiaggia, inviando una mail o facendo una telefonata al proprio stabilimento di fiducia.

Chi soggiornerà in hotel potrà usufruire delle spiagge private dedicate alle strutture alberghiere.

credits: Andrea Verzola

In generale, tutte le spiagge saranno dotate di prodotti igienizzanti a disposizione degli ospiti e del personale, e degli appositi cartelloni informativi con l’elenco delle regole a cui prestare attenzione. Gli spazi comuni, come i bar, i bagni e le docce saranno aperti e fruibili ma verranno riorganizzati per evitare gli assembramenti, nonché frequentemente puliti e igienizzati. Sarà assicurata anche una regolare pulizia e sanificazione delle attrezzature (delle sdraio e lettini in particolare) ad ogni cambio persona e a fine giornata. Sarà inoltre possibile fare il bagno in mare liberamente, mantenendo però le giuste distanze di sicurezza, e sostare sul bagnasciuga per assistere i bambini che si trovano in acqua.

Si potrà andare alle terme?

Le terme di Bibione riapriranno al pubblico l’1 giugno, mentre i trattamenti terapici riprenderanno solo a partire da domenica 7. Sarà possibile accedere allo stabilimento nel rispetto delle norme igieniche stabilite dalle autorità e previa visita di ammissione prenotabile a questo numero: 0431 441111. Verrà introdotta un’apposita segnaletica per la gestione dei flussi negli ambienti chiusi e gli appuntamenti saranno pianificati in modo che più persone non si incontrino in spazi ristretti.

Verranno installati dispenser con soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani e saranno monitorate le entrate e le uscite degli ospiti dell’impianto per evitare un sovraffollamento nelle aree comuni. L’accesso all’area wellness, che comprende la Spa, le piscine e i trattamenti beauty, sarà regolamentato dalle linee guida previste per queste attività produttive. Per conoscere gli orari di apertura o prenotare delle sedute di cura, basta consultare il sito di Bibione Thermae.

Quali sport si potranno praticare?

Sono vietati tutti gli sport di squadra, sia a livello agonistico che amatoriale, ma si possono tranquillamente praticare gli sport individuali: è possibile prenotare un corso di windsurf, fare jogging sul lungomare o noleggiare una bici per esplorare il paesaggio naturalistico di Bibione. Il noleggio bici è attivo anche presso le varie strutture alberghiere della città, che dispongono di soluzioni per tutta la famiglia: dalle biciclette per bambini alle bici dotate di seggiolino.

credits : Andrea Verzola

Per gli amanti del fitness, invece, stanno riaprendo anche le palestre di Bibione: apri fila è Fitness Bibione Capalonga che, per festeggiare la riapertura, regala uno sconto del 20% a chi si iscrive per la prima volta o rinnova il proprio abbonamento. Anche andare in palestra richiederà qualche accortezza in più, come disinfettare gli attrezzi dopo averli usati, cambiarsi prima di accedere ai locali di allenamento, mantenere la distanza minima dagli altri, non condividere le borracce ed evitare di usare macchinari che non sono stati prima sanificati.

I ristoranti di Bibione sono aperti?

Anche i ristoranti, i bar e i locali bibionesi stanno lentamente riaprendo dopo essersi adeguati alle nuove norme igienico-sanitarie. I tavoli saranno disposti in modo da garantire la distanza di almeno un metro tra i clienti e il personale dovrà indossare le mascherine. Sarà obbligatorio igienizzare le mani appena entrati nel locale, e indossare la mascherina tutte le volte che non si è seduti al tavolo. Tavoli e sedie saranno di volta in volta sanificati, verranno utilizzati menù “usa e getta” e saranno privilegiati i tavoli all’aperto.

Quali eventi ci saranno quest’estate a Bibione?

Il calendario degli eventi organizzati dal Comune di San Michele Tagliamento-Bibione ha subito un profondo cambiamento.  La Mizuno Beach Volley Marathon, il Septemberfest Bibione e i concerti sono stati purtroppo  sospesi. Sarà invece possibile visitare il faro, accedere al Luna park e all’X-River che collega che collega la città con Lignano Sabbiadoro.  

Fino al 28 giugno, però, è visitabile La Collezione Cavallini Sgarbi a Portogruaro: una raccolta di opere dal valore artistico inestimabile racchiuse nella splendida cornice del Palazzo Vescovile. Sarà aperto al pubblico anche il Cortino del Castello di Fratta, a Fossalta di Portogruaro, sede del Museo Letterario di Ippolito Nievo e del bellissimo giardino di Marte e Flora, che nel mese di giugno è in fiore. Per quanto riguarda il turismo religioso, invece, sono previsti due appuntamenti di portata internazionale: l’esposizione delle reliquie di Padre Pio e di San Giovanni Paolo II rispettivamente dal 26 giugno al 6 luglio e dal 16 luglio al 16 agosto.

Nonostante le restrizioni e le difficoltà dettate dal Covid-19, la località di Bibione è aperta per accogliere chiunque voglia scaldarsi sotto il suo sole, fare un bagno nel suo mare, passeggiare tra le sue strade e godersi il suo paesaggio nature, e cerca di farlo nel miglior modo possibile, assicurando ai vacanzieri il massimo del divertimento, del relax e della normalità. La città ha introdotto qualche norma in più per tutelare la vostra salute, ma la sua ospitalità calorosa e i suoi paesaggi suggestivi resteranno sempre gli stessi.

Prenota la tua vacanza

e scegli la protezione Allianz

Ospiti