Non solo mare: cosa fare nei dintorni di Bibione

Bibione non è “solo” una località di mare. Bibione infatti è la meta ideale per chi ama le vacanze attive, per chi vuole alternare al relax sotto l’ombrellone, pomeriggi all’insegna dello sport, escursioni in bici lungo il fiume e la pineta, e visite alle tante città che ne disegnano i dintorni.

Se hai sempre pensato che Bibione fosse “solo” una località di mare, ti sbagliavi. La frazione di San Michele al Tagliamento, in quell’angolo di Veneto che confina col Friuli Venezia-Giulia, da offrire ha molto di più che una lunga spiaggia e un mare Bandiera Blu. È una destinazione family-friendly, Bibione, il luogo perfetto per un viaggio coi propri bimbi o col proprio amico a quattro zampe. Ma è anche la meta ideale per chi ama le vacanze attive, per chi vuole alternare al relax sotto l’ombrellone – su di un arenile rigorosamente smoke-free – pomeriggi all’insegna dello sport (in acqua, sulla spiaggia o nell’entroterra), escursioni in bici lungo il fiume e la pineta, e visite alle tante città che ne disegnano i dintorni.

Perché Bibione è, prima di tutto, una destinazione green. Una località perfetta per chi, al turismo, chiede che sia (soprattutto) ecosostenibile. Primo polo turistico in Europa ad ottenere la certificazione ambientale EMAS (nel 2002) grazie ai rigidi protocolli di salvaguardia ambientale adottati, e grazie alla presenza di giardini mediterranei in riva al mare e di parchi cittadini coltivati con le regole del biologico, è anche – ormai da anni – Bandiera Blu. A dimostrazione d’un impegno costante, e a garanzia di una vacanza capace di generare benessere. Per davvero.

Cosa vedere a San Michele al Tagliamento

Innanzitutto, cosa vedere a San Michele al Tagliamento? Passeggiare per le sue vie significa, sostanzialmente, passeggiare nella storia. Il suo territorio era conosciuto già in età romana, dal momento che proprio da qui passava la via Annia che collegava Aquileia a Ravenna. Correva parallela al Tagliamento, la strada, e proprio lungo di essa sorgeva quella Mutatio Apicilia che oggi conosciamo come San Giorgio al Tagliamento e che era – all’epoca – una stazione per il cambio dei cavalli dei corrieri dell’Impero romano. A seguito delle invasioni barbariche, gli abitanti dei borghi di San Michele, San Mauro e San Filippo si rifugiarono sulle isolette della laguna veneta e sulle Insulae Bibioni, dando vita ad un territorio che poi – nel 1797 – Napoleone trasformò nella Municipalità di San Michele.

Gli appassionati di storia che si trovano in vacanza a Bibione possono dunque scegliere di dedicare un po’ di tempo alla visita di San Michele al Tagliamento, dove hanno la possibilità d’ammirare anche ciò che i bombardamenti della II Guerra Mondiale distrussero: basta puntare in direzione di Villa Ivancich, una dimora abbandonata e avvolta dalla vegetazione che – oggi – ha un fascino gotico e spettacolare. Vi si intravvedono ancora quei fasti che rimandano al Cinquecento, e quegli ambienti che ospitarono persino lo scrittore Ernest Hemingway e il filosofo Ezra Pound. Per regalarsi un viaggio nel passato, pieno di fascino e di malinconia.

Le mete da scoprire in mezza giornata, partendo da Bibione

Ma non è, San Michele al Tagliamento, l’unica località nei dintorni di Bibione che merita d’essere conosciuta. I territori circostanti sono ricchi di testimonianze: di Andrea Palladio, di Giotto, di Dante, di Gianbattista Tiepolo. Ci sono le dimore romane e quelle rinascimentali, ci sono i locali in cui degustare vini e sorseggiare spritz. Perché, se a Bibione non ci si annoia mai, un motivo c’è. Dove andare? Se si amano i luoghi storici, si può puntare su Sesto al Reghena: qui sono stati rinvenuti reperti d’epoca romana, qui si può ammirare quel capolavoro che è l’abbazia benedettina di Santa Maria in Sylvis, un tempo circondata dalla selva. Trasformata successivamente in castello medievale, i suoi interni sono affrescati da pittori della Scuola di Giotto.

E che dire poi di Portogruaro, che da Bibione dista una trentina di chilometri e che – grazie al fascino del fiume Lemene – è soprannominata “piccola Venezia di terraferma”?  Passeggiando qui si sfiorano palazzi rinascimentali e medievali, si fanno compere tra le bancarelle d’un mercato secolare, s’ammirano dai ponti le case che – eleganti – si specchiano nell’acqua. E, se avanza un po’ di tempo, a due chilometri da Portogruaro si può visitare poi Concordia Sagittaria, antica colonia romana del I secolo a.C. con edifici splendidi e con un fascino che profuma d’antico. Ma c’è anche Aquileia – con un’area archeologica Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO e con la straordinaria Basilica di S. Maria Assunta – e c’è Cordovado, antico borgo medievale che è annoverato tra i Borghi più Belli d’Italia, il cui nucleo storico è pressoché intatto.

Infine, se volessi spingerti un po’ oltre e approfittare magari di una giornata di nuvole e di fresco per allontanati dalla spiaggia e per scoprire una delle tante bellezze che l’Italia cela, c’è davvero l’imbarazzo della scelta: Trieste, Vicenza, Verona, Treviso, Udine, Padova e Venezia sono mete perfette per una gita di un giorno. E per regalare alla propria vacanza il sapore dell’arte e della storia.

In bicicletta lungo il Tagliamento

Per te non esiste vacanza senza un po’ di sport, senza lunghe passeggiate e piacevoli gite in bicicletta? Scegliendo Bibione, non ne resterai certo deluso. Il Tagliamento crea infatti scenari splendidi, da godersi pedalando lentamente, per ascoltare i suoni della natura e per riempirsene gli occhi. Qui, un percorso ad anello da percorrere in mountain-bike conduce tra le dune fossili sul mare e gli argini del fiume, si infila nella pineta e conduce sino al Faro, da dove ammirare il mare col suo orizzonte.

Se volessi metterti invece alla prova con un percorso un po’ più lungo vi è il Gira Tagliamento. Percorrendolo, dal Faro di Bibione si raggiunge San Michele al Tagliamento e – successivamente – il borgo di Alvisopoli. Si pedala tra gallinelle d’acqua e germani reali, andando ad esplorare l’entroterra di Bibione con la sua natura e i suoi colori.

Perché, se c’è una località capace di mettere d’accordo tutti (ma proprio tutti) quella è Bibione. Gli sportivi e chi è in cerca di relax, gli appassionati di storia e i birdwatcher, le famiglie coi bambini, le coppie, i gruppi d’amici e chi – non più giovanissimo – cerca una località in cui stare bene e rilassarsi: la città veneta tra il mare e il Tagliamento è destinata a entrare nel cuore di ognuno. E a diventare scenario di indimenticabili giorni.

Prenota la tua vacanza

e scegli la protezione Allianz

Ospiti