Dal 23 aprile 2022 è nuovamente aperto e visitabile il Faro di Punta Tagliamento a Bibione: qui di seguito gli orari e le modalità di apertura, per sapere quando e come poterlo ammirare!

Luogo simbolo della città balneare, il Faro ospita attualmente un’area espositiva, spazi per attività culturali ed anche un ufficio di stato civile per la celebrazione di matrimoni.

Gli orari di apertura nel dettaglio (tranne in caso di maltempo):

  • 23-24-25, 30 aprile
  • 1, 7-8, 14-15, 21-22, 28-29 maggio
    • area esterna: dalle ore 7.00 alle ore 19.00
    • area interna: dalle ore 8.00 alle ore 17.00
  • Dal 1 giugno al 2 ottobre aperto tutti i giorni
    • area esterna: dalle ore 7.00 alle ore 19.00
    • area interna: dalle ore 8.00 alle ore 17.00
  • Nei giorni 8-9, 15-16, 22-23, 29-30-31 ottobre
  • 1 novembre
    • area esterna: dalle ore 9.00 alle ore 17.00
    • area interna: dalle ore 10.00 alle ore 15.00
  • Nei giorni 3-4, 8-9-10-11, 17-18, 24-26 dicembre
  • 1, 6-7-8 gennaio 2023
    • area esterna: dalle ore 9.30 alle ore 15.30
    • area interna: dalle ore 10.00 alle ore 15.00

Non perdetevi, durante questi orari, la mostra sul Faro “LuMe Storie di Luce e Memorie” e l’allestimento multimediale del progetto PRIMIS, sul tema della minoranza friulana nel Veneto Orientale.

L’ingresso è gratuito.

Presso il Faro si possono acquistare i biglietti per il servizio di Passo Barca X-River Bibione-Lignano.

Alcuni cenni storici: grazie ai frangiflutti che ne circondano la zona, il faro ha mantenuto intatto nel tempo il suo fascino suggestivo. Nel 1917 è stato distrutto in un bombardamento nell’ambito della Prima Guerra Mondiale, ma è stato subito ricostruito; nel 1952 è stato raggiunto dall’elettricità e dal 1973 gode di luci accese in automatico. La sua torre, alta 21 metri, è visibile fino ad una distanza di 15 miglia dalla costa.

Attenzione però: il Faro si può raggiungere esclusivamente a piedi o in bicicletta partendo da un qualsiasi punto della pista ciclopedonale sul lungomare che lo collega a Bibione Pineda. Per chi vuole recarsi a piedi, invece, i parcheggi più vicini sono quelli di via Procione o di Piazzale Zenith.